»


Trance Continental Experience



Locandina



a cura di Danny Rose


Dove e quando:
Piazza dei Priori, Volterra - 30 Luglio ore 22.00




scritto e diretto da Sergio Carrubba
visual direction Paola Ciucci
realizzazione immagini e animazioni Lucia Frigola, Cédric Péri, Yan Wang
paesaggi sonori e live elettronico Emanuele De Raymondi e Marco Messina


Un ipnotico viaggio nella musica etnica dei cinque continenti che trasforma la piazza medievale in una straordinaria opera d'arte contemporanea con i colori del mondo. Una serata travolgente ed emozionante che avvolgerà il pubblico con luci, suoni e colori e l'intensa performance di due musicisti d'eccezione: Emanuele De Raymondi e Marco Messina (99 Posse).

Danny Rose nasce dall'esperienza di Sergio Carrubba e Paola Ciucci che da vent'anni dirigono a Parigi un'équipe di artisti insieme ai quali hanno creato spettacoli che hanno fatto il giro del mondo.
Dalla Notte Bianca di Barcellona alla cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici Invernali di Salt Lake City, dalla Notte Tricolore ai Mercati di Traiano a Roma, ai recenti spettacoli a Siena Il Sogno Gotico in Piazza del Campo e all'Expo  multimediale, L'Anima e la Musica al Santa Maria della Scala.
Le creazioni di Danny Rose, saranno progettate site specific per le piazze di Volterra e Pomarance, che saranno così trasformate con fantastici viaggi nell'Opéra LumiÈre per suoni, immagini, voci, paesaggi sonori...
La sensazione sarà quella di trovarsi dentro la magia di un sogno.
La Festa della Luce,  si propone in questa prima edizione di raccontare una nuova arte che trasforma le città in teatri a cielo aperto dove le pietre antiche diventano una tela che raccoglie i colori della luce.


Marco Messina È musicista, sound designer e produttore.
Nasce e vive a Napoli, dove negli anni '90, dà vita ai 99 Posse, band con la quale ha all'attivo 5 album per un totale di oltre 500.000 copie vendute.
Alcuni suoi brani sono stati inseriti in serie tv di grande successo come CSI, The L Word, Dark Blue

Emanuele De Raymondi si È laureato in composizione alla Berklee School of Music di Boston e in chitarra moderna al Musicians Institute di Los Angeles. Spazia dal rock al jazz, dalla musica da camera e sinfonica all'elettronica. Ha inoltre scritto musiche per film, teatro, televisione, installazioni d'arte e mixed-media eseguite in prestigiosi festival e canali musicali come WPS1 Art Radio (MoMA), Biennale di Venezia, Festival di Locarno, Prix-Italia Taormina.
Nel 2011 uscirà "Buyukberber Variations" primo album di De Raymondi per l'etichetta newyorkese ZeroKilled Music.